Prevenire è meglio che prevedere

Immagine tratta da Flickrcc

Immagine tratta da Flickrcc

In questo momento di dolore un fiume di parole sta tracimando da tutti i media per riversarsi nelle nostre teste e nei nostri cuori sgomenti, come se più producendo rumore di termini, numeri, analisi di situazioni riuscissimo a coprire il desolante silenzio di morte e distruzione.

Fra tutte le parole che vagano nell’etere sono molte quelle che parlano, per lo più a sproposito a causa dell’emotività del momento, della previsione effettuata da Giuliani. Desidero pertanto segnalarvi un misurato articolo di Marco Cattaneo in cui vengono poste lecite domande non solo sulla prevedibilità dei terremoti, ma soprattutto sull’adeguamento edilizio delle zone a rischio sismico.

Anche perché qualcuno, come Barberi, scopre che in Italia non si fanno i controlli sulle costruzioni: c’é sempre qualcuno che scopre l’acqua calda, perché in Italia i controlli non vengono fatti quasi mai, a tutti i livelli ed in tutti gli ambiti. Quando poi le cose vanno male, si aggiunge danno a danno.

Mesti saluti dal Vs. BigFab.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: